Ceppi Northern Lights

Nessun’altra pianta di Indica oltre la leggendari G-13 ha accumulato un tale riconoscimento su ampio raggio e una tale fama quanto la Northern Lights afgana.

Arrivata dal Pacific North West fino all’Olanda nel 1985, la Northern Lights arrivò fra le mani di Neville Schoenmaker. Neville era il proprietario della prima azienda di semi di cannabis olandese conosciuta come The Seed Bank, la quale venne rinominata in seguito Sensi Seeds sotto una nuova gestione.

Secondo la fonte più accreditata: la Northern Lights venne coltivata in origine da un uomo noto come “The Indian” su un’isola vicino a Seattle, Washington. Alcuni affermano anche che la pianta ebbe origine in California prima di finire fra le mani di un misterioso uomo di Seattle, ma non ci sono prove conclusive a supporto di questa teoria.

Apparentemente, c’erano un totale di 11 piante etichettate Northern Lights da Northern Lights #1 fino a Northern Lights #11. La Northern Lights #5 era a quanto pare la migliore del gruppo, con Northern Lights #1 che la seguiva a ruota.

Le piante Northern Lights originali vennero descritte come una vera coltivazione afgana con estreme caratteristiche Indica. Il colore era verde scuro ed erano molto stabili, con un alto rapporto fiori/foglie, presentavano un sapore di pino e sfumature violacee nella fioritura. Erano inoltre note per la grande quantità di resina con una percentuale di THC superiore al 15%, a volte anche più alta.

La storia vuole che tutte le varie piante di Northern Lights affidate a Neville Schoenmaker alla Seed Bank fossero cloni femmina. Ben presto, comparirono molte altre piante sulla lista della Seed Bank, incluse diverse varietà di Northern Lights.

Qui la storia comincia a farsi un pochino confusa. In che modo esattamente questi semi vennero in essere non è chiaro, ma a quanto pare Neville Schoenmaker utilizzò le piante ricevute da “L’Indiano” per creare nuovi ibridi, incrociandole ulteriormente con alcuni maschi di origine afghana. Potrebbe aver acquisito questi esemplari dalla stessa fonte che gli procurò le femmine. Tuttavia, i maschi di Neville Schoenmaker non vennero mai etichettati, quindi la storia rimane non chiara. La migliore supposizione è che Neville Schoenmaker creò i nuovi semi facendo ulteriori ibridi e coltivazioni interne delle piante acquisite da “L’Indiano” con il suo vecchio stock.

Le varietà che contengono Northern Lights sono semplicemente troppe per essere citate. Questa varietà, nel corso degli anni, è diventata una linea molto importante nella genetica moderna della cannabis. Oggi, la maggior parte delle aziende di semi offrono la propria versione di Northern Lights. Alcune delle piante sono più strettamente imparentate alle piante originali rispetto ad altre, ma gli utenti potranno sempre avere la garanzia di un fumo classico che non ha mai deluso, e mai deluderà.

Imposta ordine ascendente

1-12 of 21

Pagina:
  1. 1
  2. 2
  • NHS - Semi regolari (Northern Lights/Haze x Skunk)

    57,83 £
    18 Semi
  • Auto Northern Lights x Big Bud Feminised Seeds

    29,76 £
  • Northern Lights MOC Feminised Seeds

    12,76 £
  • Northern Lights Feminised Seeds

    29,76 £
  • Northern Lights - Semi femminizzati

    34,87 £
  • Northern Lights Feminised Seeds

    34,02 £
  • Auto Northern Lights - Semi femminizzati

    21,26 £
    5 Semi
  • Northern Lights Feminised Seeds

    91,84 £
  • Northern Lights x Skunk Feminised Seeds-5

    37,83 £
    5 Semi
  • Auto Northern Lights Feminised Seeds

    7,65 £
  • Northern Lights x Skunk #1 - Semi femminizzati

    63,57 £
  • Auto Northern Lights Feminised Seeds

    25,51 £

Imposta ordine ascendente

1-12 of 21

Pagina:
  1. 1
  2. 2

Seedsmans Gifts Logo

I would like to visit Seedsman Gifts and understand that it is run as a separate website to Seedsman's seed site, with separate payment system and customer service.